MENU

Comune di Rocca di Papa

Rocca di Papa: domani i sopralluoghi per l’agibilità della zona rossa – Istruzioni per i cittadini e i commercianti

AGGIORNAMENTO – 12/06/2019 ORE 11,30

Si informa la cittadinanza che i sopralluoghi previsti per la giornata di oggi sono stati posticipati di qualche ora, per cause da ricondurre alle emergenze subentrate in altre località alle quali i Vigili del Fuoco stanno facendo fronte.

Le operazioni nella Zona Rossa saranno così riorganizzate:

  • alle ore 14 – via Umberto De Luca e via San Francesco d’Assisi;
  • alle ore 15,30 – Corso della Costituente (solo civici pari);
  • alle ore 17 – Corso della Costituente (solo civici dispari).

 

Si comunica che, in via provvisoria, la sede e gli uffici del Comune di Rocca di Papa sono dislocati presso l’edificio della Biblioteca Comunale. Si sta lavorando per ripristinare nel più breve tempo possibile la piena operatività di tutti i settori, per garantire servizi completi alla cittadinanza.

Inoltre, si informa che durante le ore notturne si concluderanno le operazioni di “lavaggio” del gas metano dalle cavità presenti sotto il livello stradale nella zona rossa. Ciò consentirà nella giornata di domani di procedere con i primi sopralluoghi presso le abitazioni e i locali commerciali, per verificarne l’agibilità e consentire il rientro delle famiglie nelle proprie case.

Pertanto, domani si rende necessaria la presenza di tutti i cittadini e i commercianti della zona rossa, che dovranno presentarsi (muniti delle chiavi delle proprie abitazioni e locali) presso il gazebo della Croce Rossa, ubicato inpiazza della Repubblica. Si dovranno presentare in tre distinti scaglioni, in base all’indirizzo:

  • alle ore 10 – via Umberto De Luca e via San Francesco d’Assisi;
  • alle ore 11,30 – Corso della Costituente (solo civici pari);
  • alle ore 14 – Corso della Costituente (solo civici dispari).

Data l’importanza della presente comunicazione, si prega di darne MASSIMA CONDIVISIONE, utilizzando ogni strumento di comunicazione possibile (social, WhatsApp, telefono…). Si ringrazia tutta la cittadinanza per la collaborazione sinora dimostrata.