MENU

Comune di Rocca di Papa

Richiesta allaccio fognature

Procedura di richiesta “allaccio fognature”: gli interessati devono presentare al Comune competente per territorio la domanda di imbocco in fogna corredata dai documenti prescritti (vedi elenco sottostante).

  • Le domande di allaccio in fogna, vengono trasmesse dal Comune ad AceaAto2 Spa complete di Nulla Osta Urbanistico rilasciato dal Comune stesso;
  • AceaAto2 Spa esegue l’istruttoria delle pratiche e rilascia alla Comune il NULLA OSTA TECNICO all’imbocco in fogna, fatti salvi i diritti di terzi, e invia copie degli elaborati progettuali approvati;
  • Il Comune rilascia all’utente la LICENZA APERTURA CAVI STRADALI;
  • Le opere di imbocco sono eseguite a cura e spese dell’interessato;
  • Nove giorni prima dell’inizio dei lavori, per i controlli di competenza, l’interessato ne darà comunicazione tramite fax ad ACEA Ato2 al n° 06/57996290, allegando la Licenza Apertura Cavi rilasciata dal Comune;
  • Successivamente ai lavori il D.L. incaricato dal proprietario deve rilasciare certificato di collaudo in conformità al progetto approvato (vedi MODULO DI ASSEVERAZIONE);
  • Nel caso l’immobile ricada in zona di “salvaguardia falde idriche” occorre inviare fax inizio lavori al n. 06/57992098 e l’impianto fognario dovrà essere controllato in fase di esecuzione lavori dall’U. Patrimonio e vigilanza di Acea Ato2, per la verifica di regolarità.
  • Con la presentazione dell’asseverazione del D.L. ed eventualmente dopo verifica di regolarità “zona falde” viene rilasciato l’ATTESTATO di regolare imbocco in fogna.

 

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER OTTENERE IL NULLA OSTA ALL’IMBOCCO IN FOGNA

1) Domanda in carta da bollo; MODULO RICHIESTA ALLACCIO

2) Copia della medesima domanda;

3) Cinque copie dei seguenti disegni, firmati dal proprietario, dal progettista e dal direttore dei lavori:

– planimetria della zona in scala 1:5000.

– estratto di Mappa Catastale in scala 1:1000

– planimetria in scala 1:500, nel quale sia evidenziato il percorso del fognolo privato con relativi pozzetti e l’imbocco alla fogna principale;

– profilo quotato del manufatto in scala 1:50 – 1:100, nel quale sia specificato il piano più basso da scolare;

– particolare del fognolo privato in scala 1:25.

4) 3 copie Relazione tecnica.

5) 1 copia Documento attestante la proprietà dell’immobile (Atto Notarile – Successione – Verbale di nomina Amm.re Condominio e tabella Millesimi);

6) 1 copia del Permesso di Costruire, o della Concessione Edilizia in sanatoria; in alternativa, Domanda di Condono presentata ai sensi delle Leggi 47/85 – 724/94 – 326/03 con bollo e protocollo di accettazione del Comune  e ricevuta dei versamenti dell’oblazione e degli oneri concessori, riconosciute conformi all’originale dagli uffici comunali (nel caso di Frazionamenti o cambi di destinazione d’uso allegare anche il titolo edilizio completo degli allegati richiesti e di eventuali elaborati grafici con il protocollo di presentazione).

MODULISTICA A SANATORIA

A SANATORIA modello Richiesta al Municipio

A modello Relazione A SANATORIA per Sollevamento NERE

A modello Relazione Tecnica A SANATORIA comuni

ALTRA MODULISTICA ACEA ATO2 

MODELLO RICHIESTE NULLA OSTA IDRAULICO ATTIVITÀ-INSEDIAMENTI INDUSTRIALI

MODELLO RICHIESTA DI CERTIFICATO ESISTENZA ALLACCIO IN FOGNA

MODELLO RICHIESTA DI CERTIFICATO ESISTENZA OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA

MODELLO RICHIESTA DI VISURA QUOTE E POSIZIONE RETE FOGNARIA

NUOVO PREVENTIVO FOGNA ACQUA

Per ogni specifica si rimanda al sito Acea Ato2 ed agli uffici tecnici della Società.