MENU

Comune di Rocca di Papa

Ricovero in Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA)

COSA SONO LE R.S.A

Le R.S.A. (Residenze Sanitarie Assistenziali) sono strutture residenziali che erogano prestazioni socio-sanitarie in favore di persone non autosufficienti, principalmente anziani, con quota sanitaria a carico del Servizio Sanitario Nazionale e quota sociale-alberghiera a carico del cittadino o con compartecipazione del Comune per gli aventi diritto in relazione alle condizioni di reddito.

 

COME ACCEDERE ALLE R.S.A

Per accedere al servizio è necessario rivolgersi al C.A.D. (Centro Assistenza Domiciliare) del Distretto H1 della ASLRM6 sito c/o Casa della Salute di Rocca Priora Via Malpasso d’Acqua 2 – tel. 06.93274512.

Presso il CAD è presente una équipe multidisciplinare che rilascia una scheda valutativa per l’inserimento in RSA con indicazione del livello di mantenimento in base alle condizioni di non autosufficienza dell’anziano.

 

COME RICHIEDERE LA COMPARTECIPAZIONE DEL COMUNE AL PAGAMENTO DELLA QUOTA SOCIALE ALBERGHIERA DELLA RETTA DI DEGENZA IN RSA

Una volta concluso l’iter di valutazione sanitaria da parte della ASL, i familiari dell’anziano possono rivolgersi ai Servizi Sociali del Comune di residenza per presentare domanda di integrazione della retta di degenza, muniti della seguente documentazione

  • Modulo domanda compilatomodulo compartecipazione retta RSA;
  • Fotocopia documenti d’identità in corso di validità dell’anziano e del familiare che presenta la domanda (per gli Amministratori di Sostegno, produrre anche la nomina);
  • Attestazione ISEE “Socio Sanitario Residenze che include la componente aggiuntiva dei figli non conviventi” e relativa DSU rilasciate sensi del DPCM 159/2013 necessarie per calcolare l’eventuale compartecipazione dell’Ente alla spesa sociale per il ricovero in RSA. La soglia ISEE per accedere alla compartecipazione è fissata in € 20.000,00. Con valore ISEE superiore a € 20.000,00, la quota sociale-alberghiera è a carico totalmente dell’utente;
  • Scheda valutativa redatta dal CAD della ASL dove sia indicato il livello di mantenimento in RSA necessario per individuare la diaria giornaliera di carattere socio-alberghiero stabilita dalle vigenti disposizioni regionali in € 59,20/die per livello mantenimento A e in € 49,20/die per livello mantenimento B;
  • certificato con la data di inizio degenza (se l’anziano risulta già ricoverato)

 

ITER DELLA PRATICA

Per gli utenti con valore ISEE fino a € 20.000,00, Il Comune procede al calcolo della compartecipazione e invia comunicazione all’utente e alla RSA della ripartizione della retta di ricovero tra l’utente e il Comune di residenza, provvedendo a versare direttamente alla RSA la quota di spettanza dell’Ente mediante pagamento delle fatture emesse dalla struttura di ricovero.