MENU

Comune di Rocca di Papa

Bonus elettrico per disagio fisico

COS’È

È uno sconto applicato direttamente sulla bolletta destinato alle famiglie in cui ci siano componenti affetti da patologie che impongano l’uso di apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita.

L’ elenco delle apparecchiature elettromedicali salvavita che danno diritto al bonus sono state individuate dal Decreto del Ministero della Salute del 13 gennaio 2011 SCARICA L’ELENCO DELLE APPARECCHIATURE ELETTROMEDICALI elenco apparecchiature elettromedicali

Il bonus per disagio fisico e quello per disagio economico (sia elettrico che gas) sono cumulabili tra loro qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

Per presentare la domanda, gli interessati (ovvero gli intestatari della fornitura elettrica affetti da grave malattia o gli intestatari di fornitura elettrica presso i quali viva un soggetto affetto da grave malattia) possono rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali durante gli orari di ricevimento, muniti della seguente documentazione:

 

  • Documentazione che attesti la grave condizione di salute come di seguito indicata:
  1. i cittadini già inclusi negli elenchi delle forniture non interrompibili ai sensi del Piano di Emergenza per la Sicurezza del Sistema Elettrico (PESSE), dovranno presentare apposita autocertificazione (tramite compilazione del modulo CModulo_C_Piano Emergenza Sicurezza Sistema Elettrico) specificando il tipo di apparecchiatura elettromedicale utilizzata, le ore giornaliere di utilizzo, l’indirizzo presso il quale la medesima apparecchiatura è installata, la data a partire dalla quale si utilizza l’apparecchiatura elettromedicale; dovrà quindi essere allegata copia dell’attestazione di inclusione negli elenchi PESSE;

    cittadini non inclusi negli elenchi relativi al PESSE dovranno munirsi di apposita certificazione presso la propria ASL di appartenenza (Fac-simile certificato ASL) che attesti la grave condizione di salute, la necessità di utilizzare apparecchiature elettromedicali di supporto vitale, il tipo di apparecchiatura installata e le ore giornaliere di utilizzo, l’indirizzo presso il quale l’apparecchiatura è installata, la data a partire dalla quale si utilizza l’apparecchiatura elettromedicale.

    Per la richiesta del bonus, non è possibile utilizzare altre forme di certificazione delle situazioni invalidanti, quali ad esempio i certificati di invalidità civile.

  • Copia documento d’identità e codice fiscale del richiedente e del malato, se diverso dal richiedente

 

  • Copia bolletta/fattura luce completa di tutte le pagine sulla quale gli operatori possano rilevare il codice POD identificativo del punto di consegna dell’energia e la potenza impegnata

 

 

ATTENZIONE! Per richiedere il bonus elettrico disagio fisico non occorre presentare l’attestazione ISEE poiché la concessione del beneficio non dipende dalla fascia di reddito del richiedente.

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA E QUANTO DURA IL BONUS

La domanda può essere presentata in qualsiasi momento.

Il bonus decorre dal primo giorno del secondo mese successivo all’inserimento della domanda nel sistema informatico SGATE. Una volta inserita la domanda nel sistema SGATE, verrà consegnata al cittadino una ricevuta sulla quale è riportata la data a partire dalla quale avrà inizio l’erogazione del bonus unitamente alle credenziali (ID e Password) con le quali il cittadino potrà monitorare lo stato e l’esito della sua domanda sul sistema SGATE.

Il bonus per disagio fisico verrà erogato senza interruzioni fino a cessato uso delle apparecchiature elettromedicali e pertanto non dovrà essere rinnovato annualmente.

In caso di cessato uso di tali apparecchiature, il cittadino è tenuto ad informare prontamente il proprio distributore di energia elettrica in modo da interrompere l’erogazione del bonus, pena la restituzione delle somme indebitamente percepite.

A QUANTO AMMONTA IL BONUS

Il valore del bonus per disagio fisico è articolato in tre livelli (fascia minima, fascia media e fascia massima) che dipendono dalla tipologia di apparecchiature elettromedicali utilizzate, dalla potenza contrattuale e dal tempo giornaliero di utilizzo.

L’assegnazione a uno dei tre livelli viene calcolato dal sistema informatico sulla base di quanto certificato dalla ASL (nel caso in cui la ASL non barri le caselle relative ai macchinari utilizzati e alle ore di impiego, si viene assegnati automaticamente alla fascia minima).

Per l’anno 2018 gli importi del bonus per disagio fisico sono:

 

Ammontare della compensazione per i clienti in stato di disagio fisico dal 1 gennaio 2018

Anno 2018

FASCIA MINIMA

FASCIA MEDIA

FASCIA MASSIMA

extra consumo rispetto a utente tipo (2700/kWh/anno)

fino a 600 kWh/anno

tra 600 e 1200 kWh/anno

oltre 1200 kWh/anno

 

€/anno per punto di prelievo

ammontare bonus (fino a 3kW )

€ 193

€ 318

€ 460

ammontare bonus oltre 3kW (da 4,5kW in su)

€ 452

€ 572

€ 692

 

Il bonus viene corrisposto direttamente in bolletta non in un’unica soluzione, bensì suddiviso nelle diverse bollette corrispondenti ai consumi dei 12 mesi di erogazione del bonus.

COSA SUCCEDE DOPO

Quando gli operatori comunali inseriscono la domanda nel sistema SGATE, la rendono disponibile per i distributori di energia elettrica. Spetta infatti ai fornitori di energia, ovvero le società che emettono la bolletta, dare la risposta definitiva sull’ accoglimento o il rifiuto della domanda.

Se la richiesta è stata accettata, lo sconto verrà applicato direttamente in bolletta (il distributore dell’energia è tenuto a inserire un messaggio direttamente in bolletta nel quale comunica all’utente, oltre l’avvenuta ammissione alla compensazione, anche il dettaglio dell’importo relativo all’applicazione del bonus per tutto il periodo in cui se ne beneficia).

Se invece la domanda non è stata accettata, il cittadino riceverà apposita comunicazione dal sistema SGATE tramite Poste Italiane (si ricorda che i cittadini che intendano rivolgere un formale reclamo per il mancato ottenimento del bonus, devono rivolgersi all’ Ufficio Reclami dello Sportello del Consumatore di Energia sito in Via Guidobaldo del Monte 72 Roma, allegando al reclamo la documentazione richiesta secondo lo schema di riepilogo SCARICA INFO UTILI PER RECLAMO Informazioni utili per reclamo mancato ottenimento bonus)

Lo stato di avanzamento della propria richiesta può comunque essere verificato tramite le seguenti modalità:

  • chiamando il numero verde SGATE 800.166.654 fornendo il proprio codice fiscale o il numero identificativo della richiesta
  • sul sito www.bonusenergiaanci.it nella sezione riservata al cittadino “accesso al sistema- controlla online la tua pratica” cui si accede con il proprio codice fiscale e le credenziali di accesso (ID e Password) reperibili sulla ricevuta.

 

Link esterni

Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente