MENU

Comune di Rocca di Papa

Affido familiare

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

Il servizio di affido è finalizzato alla promozione, allo sviluppo e al sostegno di una cultura per l’affidamento familiare.

COS’È L’AFFIDO

L’affidamento familiare è una forma di aiuto per bambini o adolescenti, stranieri o italiani, appartenenti a famiglie che vivono situazioni di difficoltà tali da impedire ai minori di crescere in un ambiente sereno ed equilibrato.

L’affidamento familiare si effettua con l’inserimento temporaneo del bambino o del ragazzo in una famiglia affidataria che affianca la famiglia naturale nella cura del minore per il tempo necessario alla famiglia di origine a risolvere le sue difficoltà.

Caratteri fondamentali dell’affido sono dunque la temporaneità e il mantenimento dei rapporti con la famiglia di origine nella quale il minore farà rientro.

CHI PUÒ ESSERE AFFIDATARIO

Possono dare la loro disponibilità all’affido:

-le coppie con o senza figli, sposate o conviventi

-le persone singole

Non sono previsti specifici requisiti oggettivi legati ad esempio all’età, al reddito ecc.

La disponibilità all’affidamento viene valutata nell’ambito di un preventivo percorso di conoscenza/osservazione della famiglia da parte dell’equipe del Polo Affido.

TIPI DI AFFIDO

L’affidamento familiare può essere:

  • Consensuale, quando la famiglia di origine del minore è consenziente e accetta di affidare il figlio ad altra famiglia. L’affido è disposto dal Servizio Sociale e reso esecutivo dal decreto del Giudice Tutelare del luogo dove si trova il minore.
  • Giudiziale, quando l’affido è decretato dal Tribunale per i Minorenni, anche in assenza del consenso dei genitori.

Rispetto alla durata, l’affido può avvenire per brevi o lunghi periodi in relazione alle necessità del bambino. La durata massima, in termini di legge, è di 24 mesi, prorogabili nel caso di permanenza delle difficoltà della famiglia di origine.

L’affidamento familiare può essere:

  • Residenziale, quando il minore vive stabilmente giorno e notte con la famiglia affidataria per tutta la durata dell’affido, pur mantenendo rapporti periodici con la propria famiglia;
  • A tempo parziale, che può prevedere una permanenza presso la famiglia affidataria solo per alcune ore della giornata (diurno semiresidenziale), per alcuni giorni della settimana (ad esempio solo il week end) oppure per periodi brevi e ben definiti (per esempio solo il periodo estivo) rientrando ogni volta a casa dai propri genitori.

 

A CHI RIVOLGERSI

Le persone interessate a ricevere maggiori informazioni sull’istituto dell’affido familiare possono rivolgersi all’Assistente Sociale Comunale. L’appuntamento può essere richiesto contattando l’Ufficio Servizi Sociali ai recapiti telefonici 06.94286144/196/176. Il colloquio viene fissato nelle giornate di ricevimento al pubblico dell’Assistente Sociale (lunedì dalle h 9,00 alle h 13,00 – giovedì dalle h 15,00 alle h 17,30) o secondo diversa disponibilità.