Avviso pubblico per la concessione di assegno economico per servizio civico (borse lavoro)

in
Le domande devono essere presentate entro il 24 novembre


 

Il Comune di Rocca di Papa, al fine di assicurare misure di sostegno economico in forma mirata rispetto alle cause e alle condizioni di fragilità economica e sociale di nuclei familiari in stato di bisogno, ha inteso istituire, in favore dei cittadini residenti, n. 10 interventi di contrasto alla povertà che si sostanzia in un servizio di pubblica utilità, detto “Servizio civico” (cd. “borsa lavoro).

Gli interventi di assistenza economica per facilitare l’inclusione e l’autonomia, in favore di cittadini residenti nel Comune di Rocca di Papa sprovvisti di adeguati mezzi di sussistenza e che versano in particolari condizioni di emarginazione e grave disagio socio-economico, purché idonei allo svolgimento di attività di pubblica utilità, consistono in un impegno lavorativo a favore della collettività ed in collaborazione con l’Ente nei servizi di seguito riportati:

  • pulizia degli edifici comunali, uscierato;
  • piccola manutenzione degli edifici comunali, manutenzione verde pubblico e patrimonio comunale;
  • qualsiasi altro servizio che l’Amministrazione Comunale riterrà opportuno avviare mediante il servizio civico.

Ogni assistito che presterà servizio riceverà un compenso mensile di € 355 per un orario di servizio di 15 ore settimanali. Il servizio avrà durata di tre mesi.

Requisiti di accesso

Al momento della presentazione della domanda, i richiedenti dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

  1. cittadinanza italiana o comunitaria con residenza nel Comune di Rocca di Papa da almeno cinque anni;
  2. cittadinanza extracomunitaria, con residenza nel Comune di Rocca di Papa da almeno cinque anni ed in possesso di carta di soggiorno;
  3. età anagrafica compresa trai 30 e i 64 anni;
  4. stato di disoccupazione;
  5. reddito ISEE del nucleo familiare, in corso di validità, il cui valore non sia superiore ad € 7.000. Per i redditi pari a zero sarà richiesta l’autocertificazione circa la fonte di sostentamento;
  6. idoneità all’attività lavorativa;
  7. non aver contratto condanne penali;

Non potrà svolgere il servizio civico più di un componente per nucleo familiare; inoltre non saranno ammessi i cittadini che hanno già partecipato al precedente bando o che già beneficiano di programmi di inserimento lavorativo, di sussidi comunali sostenuti da altri finanziamenti pubblici, anche se l’agevolazione sia stata corrisposta ad un altro componente del suo stesso nucleo familiare.

FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA

A seguito della presentazione della domanda, il Comune formulerà apposita graduatoria, sulla base dei criteri di valutazione stabiliti nell’art. 19 del predetto Regolamento, di seguito sintetizzati:

  1. Condizione economica;

Valore dell’ISEE nucleo familiare:

  • Da 0 a € 1.500,00 punti + 50
  • Da € 1.500,01 a € 2.600,00 punti + 30
  • Da € 2.600,01 a € 3.200,00 punti + 15
  • Da € 3.200,01 a e 3.800,00 punti + 5
  • Da € 3.800,01 a € 5.000,00 punti 0
  • Da € 5.000,01 a € 5.500,00 punti – 5

Per ogni € 500,00 in più sottrarre 5 punti

  1. Situazione familiare
  • Per ogni figlio minore + 10 punti
  • Per ogni componente ultrasessantacinquenne punti + 5
  1. Condizione sociale

Verranno considerati i vari fattori che generano o accentuano l’emarginazione sociale e lo stato di bisogno, quali la solitudine, vedovanza, la carcerazione, l’abitazione angusta e misera, età. L’assistente sociale per tale situazione può attribuire un punteggio compreso tra punti 0 e 15.

Qualora l’operatore sociale con i vigili urbani verifichino un discreto tenore di vita può attribuire un punteggio in sottrazione compreso tra 0 e –40.

  1. Situazione sanitaria

Verrà presa in considerazione la situazione sanitaria dei componenti del nucleo familiare, ovvero sia per le malattie gravi in stato di acuzie sia per quelle croniche, da comprovare mediante certificazione medica specialistica c/o struttura pubblica, che possono ance determinare inabilità permanente. Per tale situazione l’operatore sociale può attribuire un punteggio compreso tra 0 e + 25.

Modalità di esecuzione del servizio

A seguito della presentazione delle istanze l’ufficio servizi sociali redigerà un apposito elenco attenendosi ai criteri indicati nel presente avviso.

I richiedenti il servizio civico saranno chiamati a svolgere la propria attività nel rispetto della graduatoria di merito.

A parità di punteggio, avrà priorità il richiedente con reddito ISEE più basso. In caso di ulteriore parità di punteggio il richiedente con nucleo familiare più numeroso.

Gli ammessi alle attività sopra indicate dovranno sottoscrivere un atto di impegno che comprende le modalità con cui le dette prestazioni saranno rese.

Il servizio civico non costituisce in alcun modo un rapporto di lavoro con il Comune: il beneficiario non acquisisce, pertanto, diritto alcuno, né di ordine economico, né giuridico, né ordine pensionistico.

I progetti di assegno civico non comportano in alcun modo il diritto all’assunzione presso il Comune ed il beneficiario nulla può pretendere a tale titolo. L’Assistente Sociale, sulla scorta della valutazione socioeconomica complessiva, dell’attitudine del soggetto, nonché facendo ricorso a criteri di imparzialità disporrà reinserimento dei soggetti.

Modalità di presentazione della domanda

I cittadini in possesso dei requisiti richiesti potranno presentare domanda di ammissione al servizio civico presso l’ufficio Protocollo del Comune di Rocca di Papa, entro le ore 12.00 del giorno 24 Novembre 2017

Non verranno prese in considerazione domande presentate oltre il termine ultimo sopra indicato e incomplete.

Alla domanda da formulare secondo la modulistica disponibile presso l’ufficio servizio sociale o scaricabile cliccando qui, dovrà essere allegata, pena esclusione, la seguente documentazione:

  • Attestazione ISEE in corso di validità;
  • Autodichiarazione circa la fonte di sostentamento per i redditi “zero”;
  • Certificato medico del richiedente attestante l’idoneità fisica a svolgere ml’attività lavorativa;
  • Certificato di disabilità se presente;
  • Fotocopia documento di riconoscimento in corso di validità;
  • Ogni altro documento necessario a comprovare lo stato di disagio socioeconomico del nucleo familiare.

Tutela della riservatezza dei dati personali

Il trattamento dei dati forniti sarà improntato, ai sensi della normativa vigente in materia, a liceità e correttezza, nella piena tutela dei diritti dei partecipanti e della loro riservatezza. Con la presentazione dell’istanza di partecipazione, l’interessato esprime il proprio consenso affinchè i dati personali possano essere trattati nel rispetto della legge 196/2003 e successive modifiche ed integrazioni per gli adempimenti connessi alla procedura in oggetto.

Verifiche e controlli

Al fine dell’accertamento della veridicità delle dichiarazioni fornite dai richiedenti, saranno effettuati controlli dal Comune.

Ai sensi della L. 241/90 e s.m.e.i. si comunica che il Responsabile del Procedimento è

l’Assistente Sociale Dott.ssa Rossella Fiore.

INFORMAZIONI

Per ogni ulteriore informazione, gli interessati possono rivolgersi, nei giorni di apertura al pubblico all’Ufficio Servizi Sociali, Corso Costituente n. 26 – Tel 0694286144/76/62/96.
 
 
 
SCARICA L'AVVISO COMPLETO
SCARICA IL MODULO DI RICHIESTA

06/11/2017