MENU

Comune di Rocca di Papa

Rocca di Papa: un Corpus Domini partecipato e sentito dai cittadini

Ieri si è tenuta la cerimonia conclusiva dell’evento “Corpus Domini fra Arte e Colori”, che si è svolto nel centro di Rocca di Papa nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 giugno 2018. Per l’iniziativa, il corso principale del paese è stato completamente decorato da una serie di tappeti artistici di segatura colorata, realizzati dai volontari dalle associazioni locali, i quali hanno passato la notte fra sabato e domenica impegnati nella posa in opera.

Nella giornata di ieri, si è tenuta la Santa Messa ai giardinetti di piazza della Repubblica, la quale è stata seguita da una partecipata e sentita processione sul Corso della Costituente. La processione è giunta quindi al Duomo dell’Assunta, dove si è conclusa la cerimonia religiosa, al termine delle quali l’Amministrazione Comune ha consegnato degli attestati di benemerenza alle Forze dell’Ordine ed alcuni giovani che si sono distinti in diverse pratiche sportive.

“Sono davvero orgogliosa di come si è svolto il Corpus Domini – sostiene la consigliera comunale, Lorena GattaDopo tanti anni, abbiamo rivisto il corso pieno di persone, unite e raccolte nella riflessione dei messaggi contenuti nelle stupende opere realizzate dalle associazioni. I temi affrontati quest’anno sono stati indubbiamente di forte attualità sociale, ma credo che sia questo il nostro dovere di donne e uomini: quello di ponderare sulla nostra realtà, anche se dura, e agire ogni giorno in modo tale da migliorare le cose che ci circondano, con consapevolezza di sé e rispetto per il prossimo.”

“Questi giorni – afferma il sindaco, Emanuele Crestini sono stati costellati di momenti importanti per tutti noi roccheggiani. Abbiamo assistito e partecipato all’opera collettiva di una comunità, impegnata nella realizzazione non solo dei tappeti artistici, bensì di tutta una più grande e meticolosa organizzazione. Il merito va a coloro che hanno reso possibile tutto ciò, in primis la Pro Loco, la Confraternita del Santissimo Sacramento, le parrocchie e, ovviamente, tutti i volontari delle tantissime associazioni locali. Senza la loro passione e creatività non sarebbe stato possibile realizzare un simile evento. Ringrazio vivamente anche la Stazione dei Carabinieri, i Carabinieri Forestali, la Polizia Locale, la Protezione Civile Comunale e la Protezione Civile A.S.A., che ci consentono di porre in essere iniziative come il Corpus Domini, sempre in sicurezza e sotto il loro occhio vigile.”