MENU

Comune di Rocca di Papa

Fase 2 dell’emergenza sanitaria. La lettera aperta della Vicesindaco: “Cauto ottimismo, ma non abbassiamo la guardia”

Cari Concittadini,
giungendo all’indomani dell’inizio della cosiddetta “Fase 2”, ritengo possa essere utile esporre alcune considerazioni in merito a quanto vissuto dalla nostra Comunità in questi mesi di emergenza sanitaria. Un’emergenza imprevedibile, che ha rappresentato l’ennesima situazione di criticità straordinaria che nella nostra realtà cittadina si è andata a incardinare all’interno del quadro emergenziale, susseguente gli eventi del 10 giugno scorso.

Sono stati mesi di intenso lavoro per l’Amministrazione, gli uffici comunali, le Forze di Polizia e la Protezione Civile. Un lavoro che si è acuito ancor di più nel momento più difficile di questa emergenza sanitaria, ovvero quando è emerso il caso della casa di cura “San Raffaele”, con tutti i suoi risvolti.

Nonostante ciò, abbiamo gestito tutto con il massimo senso di responsabilità, cercando di dare sempre pronta comunicazione alla Cittadinanza in merito alle attività messe in campo.

Ma sappiamo che è stato un periodo duro specialmente per tutte le nostre famiglie e le nostre aziende. In molti hanno subìto le conseguenze dell’emergenza sanitaria, per le limitazioni degli spostamenti e le misure restrittive disposte dal Governo, ma soprattutto a causa della chiusura della grandissima parte delle attività economiche e produttive.

Lunedì scorso siamo finalmente entrati in un’altra fase: quasi tutti i negozi sono riaperti e finalmente possiamo riprendere molte delle abitudini quotidiane che avevamo fino a pochi mesi fa, ma sempre con attenzione.

Per quanto riguarda la situazione epidemiologica, nella nostra Città possiamo nutrire un cauto ottimismo. Infatti, ad oggi sul nostro territorio contiamo ben 25 casi guariti, 11 positivi al Covid-19, 14 in isolamento domiciliare e purtroppo anche 3 decessi. La curva dei contagi è dunque in flessione rispetto alle settimane passate, segno che Rocca di Papa ha saputo reagire efficacemente sul fronte della prevenzione e gestione dell’emergenza.

Queste valutazioni numeriche, insieme al quadro regionale e nazionale, sono dunque incoraggianti, ma sento il dovere di invitare tutti di non abbassare la guardia. Dobbiamo continuare a rispettare le misure di prevenzione, soprattutto in questa Fase 2, che ci espone inevitabilmente a maggiori rapporti interpersonali.

Insieme dobbiamo dare un’ulteriore e ancor più forte segno di coesione, adeguandoci alle nuove normative e continuando a seguire le regole, con senso di responsabilità individuale e consapevolezza sociale, per poter uscire una volta per tutte da questa situazione di emergenza.

In questa fase, l’impegno dell’Amministrazione Comunale sarà anche rivolto alla tutela degli operatori del “San Raffaele”, una vicenda che vivo con preoccupazione e vicinanza, dato che a seguito di quanto accaduto rischiano di perdere il posto di lavoro. Per scongiurare un simile scenario, in collaborazione con i sindacati, ci siamo già attivati per promuovere una decisa attività di tutela nei confronti di questi lavoratori, per lottare affinché le responsabilità di alcuni non ricadano su tutti.

In conclusione, vorrei formulare un sincero augurio di buona ripresa a tutte le attività commerciali e imprenditoriali del nostro territorio, prendendo l’impegno di sostenerle attraverso progetti specifici. Infine, invito tutti i Cittadini ad effettuare i propri acquisti presso gli esercizi di Rocca di Papa, anche questo un gesto di solidarietà comunitaria che può contribuire alla ripresa di tutta la Città.

Insieme possiamo fare la differenza.

– La Vicesindaco, Veronica Cimino