MENU

Comune di Rocca di Papa

Natale 2019. Le luminarie si faranno, nonostante le polemiche

L’Amministrazione Comunale, con il presente comunicato intende far chiarezza in merito alle ultime dichiarazioni dell’Ass.ne Commercianti.

Innanzitutto, occorre ricordare che fin dai primi giorni successivi all’esplosione del 10 giugno, l’Amministrazione ha ravvisato la necessità di porre in campo una serie di interventi volti a sostenere le attività commerciali della Zona Rossa, che già allora si poteva immaginare che avrebbero dovuto subire le conseguenze più a lungo termine di tale situazione. Pertanto, è stata subito inoltrata alla Regione Lazio la richiesta di fondi per questo scopo. Tale istanza è stata accolta e la Regione ha concesso al Comune (non a qualche associazione locale) € 50.000 per il marketing territoriale riguardante la Zona Rossa del centro storico.

Inoltre, l’Amministrazione Comunale si è attivata direttamente e personalmente per far ottenere agli imprenditori colpiti dall’esplosione i risarcimenti da parte della Regione per i danni alle merci e ai macchinari. Ciò è stato fatto facendo da tramite fra i commercianti e gli uffici regionali competenti, sollecitando da una parte la redazione delle perizie inerenti i danni subiti, dall’altra trasmettendo tutta la documentazione richiesta a chi di dovere, seguendo passo passo l’iter burocratico affinché tali rimborsi vengano erogati il prima possibile.

Sin da subito si è cercato in tutti i modi di coinvolgere attivamente le realtà associative locali per progettare, programmare e attuare tali iniziative a sostegno del centro storico. Sono state molte le riunioni promosse dall’Amministrazione per rendere tutto il più concertato possibile, ma purtroppo ciò che è quasi sempre emerso è un grande contrasto fra Ass.ne Commercianti e Pro Loco, elemento che spesso ha di fatto impedito di concretizzare nel modo voluto alcune attività.

Per quanto riguarda le festività natalizie 2019, la Giunta Comunale ha accolto (con Deliberazione n. 105 del 26 novembre) il progetto proposto dall’Ass.ne Commercianti in data 10 ottobre, riconoscendone la validità e l’interesse collettivo che avrebbe sicuramente rappresentato. Il sopralluogo preliminare all’installazione era inizialmente fissato per il 2 dicembre, ma è stato posticipato prima al 3 e poi al 4, così come richiesto dall’Ass.ne Commercianti.

“I lavori di messa in sicurezza del tetto della scuola, di cui all’ordinanza n. 137 del 4 dicembre, non entrano comunque in conflitto con l’esecuzione della luminaria sul corso della costituente – spiega il Vicesindaco Reggente, Veronica Cimino – dove sta per essere predisposta una decorazione luminosa aerea con il tricolore di fronte alla casa comunale. L’installazione dell’illuminazione natalizia il resto delle iniziative in programma verranno realizzati, come da progetto approvato. Verrà infatti installata a partire da domani nella nostra città la rete di luminarie, che interesseranno non solo il centro storico (come inizialmente proposto dall’Ass.ne Commercianti), ma anche altri quartieri del paese. L’unica manifestazione che quest’anno non vedrà la luce sarà il Presepe Vivente, dato che il presidente di GruppArte (anche presidente dell’Ass.ne Commercianti) ha purtroppo ritenuto di dover ritirare la propria disponibilità e di quella delle persone che fanno parte del gruppo.”

“Nonostante le polemiche, le provocazioni e le strumentalizzazioni di carattere politico e personale che la nostra Città deve spesso subire L’Amministrazione Comunale e molte associazioni locali porteranno dunque avanti il progetto, in favore della comunità di Rocca di Papa e dei suoi bambini, che vivranno la magia del Natale. Il tutto in un clima di vicinanza e unione. Dobbiamo andare avanti per il bene del paese e nel ricordo di chi ha perso la vita il 10 giugno, e ciò lo dobbiamo fare insieme, perché l’unione è la base da cui partire per far rinascere Rocca di Papa.”