Turismo

 

I 17 Comuni dei Castelli Romani lo scorso Maggio hanno aderito al progetto di promozione e sviluppo turistico d’Area proposto dal Consorzio S.B.C.R. E' stata così avviata una collaborazione, insieme anche al Parco Regionale dei Castelli Romani e alla Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini, al fine di coordinare le attività turistiche realizzate a livello locale e valorizzare il patrimonio storico, culturale e paesaggistico di questo bellissimo territorio.
 
Per scoprire ed apprezzare i Castelli Romani CLICCA QUI
 
 
 
                              ******************************************************************************************
 
(ENGLISH TEXT BELOW)
 
La città di Rocca di Papa
 
Arroccata e protetta dall’abbraccio verdeggiante dei castagni, Rocca Di Papa dimora come una dama, che osservi dall’alto di una loggia, le campagne sottostanti, la Roma luminosa ed il lontano brillio del mare.
Sui suoi fianchi rocciosi sono abbarbicate casette antiche, che pendono dal monte con camini fumanti in inverno e finestre luccicanti in primavera. Cuore pulsante il centro storico, di odori tradizionali e genuini provenienti dai forni e dalle cantine. Si erge in una piccola piazzola, grande e maestoso il Duomo dell’Assunta, che con il suono delle campane avvicina la montagna ancor più al cielo. In un diramarsi di vicoli e logge fiorate, si scende per il corso selciato, fin giù alla Piazza, dove una antica fontana è luogo di incontro e memoria.
In questo panorama di natura e tradizione, di aria “buona” e buona cultura, l’ospite può godere della bellezza e della unicità di Rocca di Papa; dalla storia antica, che ha lasciato visibili e percorribili ancora oggi i passi dei nostri avi, alla terra d’oggi, roccaforte di un patrimonio invidiabile, gioiello dei Castelli Romani.
Ha sede in Rocca di Papa, in Villa Barattolo, costruzione in stile liberty, il Parco Regionale dei Castelli Romani, uno tra i più antichi della regione Lazio, atto a proteggere la vasta area di querce, tigli, aceri e castagni e la fauna autoctona.
Questo patrimonio offre al visitatore sensibile, un’ampia possibilità di svago, in percorsi suggestivi e rigeneranti. A soli 25 Km dalla vicina Capitale, essa è un’ottima sosta dalla vita frenetica; luogo ameno dall’atmosfera familiare, che accoglie i visitatori di buon gusto, capaci di apprezzare la ricca offerta culinaria di  ristoranti e di alberghi, disposti nelle migliori verdeggianti alture.
Per gli amanti dello sport e dei vasti spazi , ad esempio, si estende nei prati della frazione del Vivaro, il Centro Equestre Federale, costruito per le olimpiadi di Roma nel 1960, fra morbide e sinuose colline.
Tante le tappe ed i luoghi d’attrazione in Rocca di Papa, che esaudiscono le richieste e le aspettative di ogni animo: dal Santuario Madonna del Tufo edificato nel 1592 dagli stessi paesani in memoria di un evento miracoloso, all’Osservatorio Museo Geofisico punto archeologico sito nella Fortezza, che fa da cima al paese, al Teatro Civico Comunale, alla Biblioteca promotrice di cultura, ai percorsi antichi come la Via Sacra, che da Piazza di Vittorio, serpeggiante e lastricata si dilunga sino alla vetta di Monte Cavo ed al tempio di Giove Laziale. 
Ma Rocca di Papa è soprattutto culla e rifugio naturale, che richiama sotto le sue fronde e le sue fresche  ombre, sportivi, amanti della mountain bike, del nordick walking, dell’equitazione e dell’ escursionismo o semplicemente tutti coloro che desiderano passeggiate salutari, che nel contempo donano respiro all’anima. Sono nati infatti, già da molto tempo, eventi tradizionali, che fondono in armonia i ritmi lenti e ariosi delle passeggiate alla socialità del “mangiare in compagnia” , come la  Mangialonga, La Sagra delle Castagne e la Festa de “La Ciambella degli Sposi”. Offerte che hanno sempre riscosso grande interesse e accolto molto pubblico.
Infinitamente molto altro, colorito dalla tradizione ed il folclore locale, da un dialetto paesano accompagnato però da versi poetici, di scrittori illustri.
Soggiornare e passeggiare nell’antico borgo offre allo sguardo una galleria a cielo aperto, grazie anche ai murales dipinti da artisti locali. Il tutto ci riporta alla mente e al cuore le parole di personaggi altisonanti della cultura italiana, che ci hanno lasciato in memoria pensieri ed elogi del territorio rocchegiano. Hanno apprezzato anche e soprattutto gli aspetti caratteriali degli abitanti, popolazione forte e generosa, come il frutto più tipico che la rappresenta : la castagna, racchiusa esternamente da un riccio spinoso , ma che all’interno custodisce farinosa morbidezza e vitalità abbondante.
 
 
COSE DA FARE :
 
Una vacanza per tutti 
 
Il territorio ricco e vario di Rocca di Papa, si offre e si adatta facilmente alle esigenze di ogni tipo di visitatore, che voglia soggiornare e allietarsi in un’area, poco distante dalla Capitale ma lontana dalla vita  della metropoli.
Immergendosi in un paesaggio fresco ed arioso, sono proposti diversi stili di “vita vacanziera”, un ritaglio di relax ma anche di sport, di cultura e tradizione folkloristica e culinaria, di svago e  di shopping, dai prodotti unici e tipici del paese a quelli più ricercati.
 
 
Escursioni e visite guidate
Picnic
Nordick Walking 
Bici
Equitazione
Arte e Cultura
Shopping
 
 
STILI DI VACANZA:
 
 
Vacanza Relax : 
 
Rocca di Papa è la meta adatta per chi intenda regalarsi giornate di aria buona e svago dalla vita quotidiana. I panorami mozzafiato e la buona cucina concorrono a dare respiro all’anima e a prendersi cura del palato. Parchi natura con “quite zone”e wirless libero , sono i luoghi più ambiti da chi voglia ritagliarsi momenti di lettura, riposo, cultura che si respira ovunque si posi lo sguardo. Tutto ciò unito alla ospitalità ed alla cortesia dei residenti.
 
Vacanze per Famiglie :
 
Per chi voglia godere di una vacanza indimenticabile, in compagnia dei propri famigliari, a due passi da Roma, può raggiungere facilmente i verdi fianchi boscosi o le zone verdeggianti, adatte per festosi e rilassanti pick nik. Nei periodi autunnali il ricco sottobosco, offre i sapori genuini di funghi e di castagne, prodotti tipici locali e sentieri boschivi, facilmente percorribili.
L’accoglienza è familiare anche in hotel specializzati, attenti alle esigenze di visitatori di ogni età, o in comodi appartamenti che evocano l’aria di casa.
L’offerta ricettiva è ampia e suggestiva, immersa in tradizione e serenità. Passeggiare nei vicoli del borgo antico,nel cuore del centro storico, curato e tranquillo, respirare gli odori dei forni dall’ottima e ricercata gastronomia, riporta il visitatore indietro nel tempo, in atmosfere di quiete e familiarità.
 
Vacanza attiva :
 
I sentieri montani di Rocca di Papa, che si perdono nei boschi, fino in luoghi arroccati e scoscesi, sono un’ottima offerta per chi è amante dello sport, della mountain bike, del north walking, delle passeggiate a cavallo e del trekking. Tutte attività che ben si conciliano con la natura del luogo, ma soprattutto offrono allo sportivo diversi livelli di difficoltà. I percorsi proposti sono stati studiati per corrispondere alla diversa esigenza del fruitore, quale il principiante, l’amatoriale o l’atleta più esperto. 
 
COSE DA VEDERE :
 
Molte le possibilità che Rocca di Papa offre ai visitatori. Un circuito storico-culturale di eccellenza, dinamico e in continuo fermento. Richiama gli amanti dell’archeologia e dell’astronomia, nonché dell’arte sacra, letteraria e pittorica.
Ubicato all’acume di Rocca di Papa, il Museo Geofisico ha sede nell’antica Fortezza degli Annibaldi, risalente al XIII secolo, roccaforte salvifica per la difesa del Feudo, luogo divenuto importante riferimento archeologico e didattico, per quanto riguarda la sismologia e la vulcanologia di tutta la Regione Lazio. Di notevole pregio e unicità è la possibilità di percorrere il selciato della Via Sacra, battuta anticamente da condottieri e imperatori, che si recavano al tempio di Giove Laziale, i cui resti, ben conservati, ancora riposano sulla vetta di Monte Cavo. 
Per gli amanti dell’astronomia ha sede nella frazione del Vivaro, l’Osservatorio astronomico “Fulgini”, luogo suggestivo per ammirare la volta celeste.
Per tutti coloro che amano intrattenersi con spettacoli teatrali o per gli appassionati della lettura, il paese offre Il Teatro Civico e la Biblioteca Comunale, centri attivi di promozione culturale. 
In oltre, dislocate nelle  varie zone del paese, ancora oggi fungono da richiamo storico-religioso, le antichissime Chiese nate nelle piazze del borgo e sulle pendici appena fuori il paese.
 
Duomo dell'Assunta:
 
Attiva parrocchia del paese, essa si erge maestosa in una piccola piazzetta al termine del corso principale di Rocca di Papa. Edificato nel 1664 – 1754 sul progetto di Antonio Del Grande, crollato nel 1814 e ricostruito (1815-45) su disegno di Domenico Palmucci, il Duomo è caratterizzato da una facciata neoclassica di ordine dorico con campanili laterali, ha una pianta a croce latina ad una navata. All’interno ospita opere di grande valore artistico
 
Chiesa del Crocifisso :
 
Situata nel cuore del vecchio borgo, essa fu la prima chiesa parrocchiale di Rocca di Papa, eretta sotto il pontificato di Urbano XIII ( 1623-1644). Ancora oggi è una piccola realtà attiva e il suo legame con i fedeli è da sempre molto forte. Essa raggiunse il massimo splendore nei primi anni del sec. XVII come si può dedurre dalle opere che vi erano custodite e che nel 1745 vennero trasferite nella chiesa parrocchiale dell’Assunta.
 
Santuario della Madonna del Tufo :
 
Emerge, appena fuori il paese, il Santuario della Madonna del Tufo, testimonianza chiara della sentita devozione dei fedeli, la cui origine risale al 1490 : dal Monte Cavo, si staccò un masso del peso di 150 quintali, e stava per investire un viandante. Questi pregò la Vergine Maria che gli salvasse la vita, e il masso si arrestò all’istante, senza colpirlo. L’uomo, in segno di ringraziamento, fece costruire una chiesa di piccole dimensioni, nella quale fu posto il grande masso, su cui il pittore Antoniazzo Romano dipinse l’immagine della Madonna. 
 
Chiesa del Sacro Cuore :
 
Edificata nel 1998 ed ubicata sull’altopiano dei Campi D’Annibale, la parte più alta del paese, è un’attiva parrocchia che raccoglie i fedeli entro un’architettura moderna. Si presenta con una facciata monocuspidale, con un richiamo al gotico; l’interno è semplice, e decorato dalle vetrate verticali del lato lungo. Di fronte la chiesa è stata posta una statua di papa Giovanni Paolo II, che più volte fece visita nel paese
 
La Fortezza medievale : 
 
All’acume di Rocca di Papa, ben visibile anche da lontano, è arroccata la Fortezza, fatta erigere sotto il papato di Eugenio III alla fine del XII secolo, conservò negli anni un ruolo prettamente difensivo, fino alla metà del XVI secolo, quando se ne ascrisse la demolizione, voluta dal Pontefice Paolo III Farnese. Sabato 7 maggio 2011 è stata inaugurato il sito archeologico della Fortezza medievale. …
Scarica la relazione tecnica degli scavi
 
Museo di Geofisica :
 
Il Museo Geofisico è situato a ridosso dell’Antica Fortezza Colonna, in posizione panoramica e dominante sul vecchio centro storico di Rocca di Papa, è divenuto ormai un importante riferimento didattico per quanto riguarda la sismologia e la vulcanologia in tutta la Regione Lazio. …
 
Teatro Civico :
 
Oggi è un punto di riferimento culturle per Rocca di Papa e oltre è gestito dall’associazione ACS (Arte Cultura e Spettacolo) . Esso svolge un’intensa attività culturale. Il teatro comunale, inaugurato il 25 settembre 2007 è stato costruito ex-novo sul terreno, che, anticamente, ospitava il mattatoio comunale. L’edificio, opera dell’architetto Santangeli, ha richiesto un lavoro di circa otto anni.
 
 
Via Sacra:
 
Sinuoso serpeggia il selciato della Via Sacra, fino alla cima del Monte Cavo. Essa è l’antica strada albana, poi lastricata dai Romani e detta “Sacra”, perché conduceva al Tempio di Giove Laziale, dove si celebravano le ferie latine e i piccoli trionfi. Oggi è molto frequentata da turisti e viandanti, soprattutto per l’affascinante loggia che si affaccia su un panorama sublime e romantico al tramonto, dal quale si posso ammirare contemporaneamente il Lago Albano ed il Lago di Nemi
 
Abbazia di Palazzolo :
 
Sosta panoramica situata alla pendici del paese, a picco  sul Lago Albano. Fu un piccolo palazzo (Palatiolum) nel quale facevano sosta i magistrati romani prima di salire al Tempio di Giove Laziale. Dista pochi chilometri dal centro di Rocca di Papa, sulla via dei Laghi. Interessante il vecchio convento (ora residenza estiva del Venerabile Collegio Inglese) con la bella Chiesa e la vista del lago sottostante coronato dalle mole dei Palazzi Pontifici e dal civettuolo succedersi delle ville di Castel Gandolfo.
 
Le Grotticelle: 
 
(tra località Barbarossa e il Monte Faete)  
Queste antiche tombe rupestri dalla forma particolare ed unica hanno molte analogie con le tombe del neolitico dell’Italia meridionale ed insulare. Tuttavia sono soprattutto due le peculiarità di queste tombe che ci hanno fatto molto riflettere: la particolare forma a guisa di imbuto del corridoio d’accesso (dromos) e la completa assenza della banchina funebre nella cella.
 
 
EVENTI IN PROGRAMMA :
 
Le bellezze naturalistiche e culturali di Rocca di Papa, concorrono a ravvivare le giornate festose tradizionali, che ogni anno allietano, popolani e visitatori, che in gran numero partecipano con grande curiosità ed entusiasmo. 
Nascono già da molti anni eventi come la famosa Sagra delle Castagne, prodotto tipico del territorio accompagnato, durante la festa, da un buon bicchiere di vino e la nuova festa la Ciambella degli sposi, il cui prodotto però ha origini tradizionali antichissime e legate all’evento del matrimonio. La ciambella Rocchegiana è per altro stata inserita tra i prodotti tipici regionali dall’Arsial. Un’altra manifestazione nata lontana nel tempo e degna di nota è la Mangialonga , passeggiata e degustazione che si svolgono lungo percorsi sempre diversi all’interno dell’area naturalistica, appuntamento che riscuote ogni anno grande partecipazione. In un clima sempre accogliente Rocca di Papa organizza tanti altri appuntamenti, che affondano le radici nella tradizione, nella  cultura, nell’ arte, nella musica, nello sport,  nella gastronomia e regalano tanto divertimento.
 
la "Mangialonga"
Si svolge a metà giugno
 In un’atmosfera di animazione e di intrattenimento musicale, i partecipanti sono invitati a passeggiare all’interno di  percorso naturalistico a tappe e a “Mangiare” gustando buon cibo. Una giornata intera all’insegna del divertimento per tutti quelli che amano stare all’aria aperta  e trascorrere qualche ora in gioviale socialità.
 
La Ciambella degli Sposi
Si svolge la 3^ domenica di settembre
Una festa “neonata” molto sentita, curata con interesse e che nasce dal folklore tradizionale. Due giornate nelle quali vi saranno degustazioni dell’antico prodotto artigianale “La ciambella degli sposi”, spettacoli itineranti, musica e serenate, mostra fotografica a tema ed espositori legati esclusivamente al variegato “mondo del matrimonio”. Nel centro storico sfileranno inoltre modelle che indosseranno abiti già usati, anche lontano nel tempo : “ 100 spose per 100 vicoli” appunto! Le auto storiche arricchiranno di un sapore antico questa passeggiata, viaggiando nel tempo, per il paese.
 
Festa del Santo Patrono San Carlo Borromeo
Si svolge la terza  domenica di Luglio
Si svolge intorno alla figura del Santo patrono San Carlo Borromeo. I fedeli si riuniscono in preghiera per la S Messa e per la processione, con la partecipazione del Vescovo della diocesi Tuscolana. La festa prosegue con banda musicale , sbandieratori e serata danzante con esercizi commerciali aperti per degustazioni di prodotti  tipici locali.
 
Rievocazione storica Vermicino Rocca di Papa
Si svolge il terzo fine settimana di settembre
Si colloca molto lontana nel tempo (1921-1965), interrotta per molti anni, la scalata “Vermicino –Rocca di Papa” è stata rimessa in auge dal “Club auto storiche di Rocca di Papa”..Negli anni 50 fù lanciata in campo internazionale ad opera di Francesco Santovetti appassionato di automobilismo. Si ricordano nomi celebri rimasti nella storia come anche i nomi delle macchine d’epoca e alle scuderie a cui appartenevano. Oggi la scalata è stata ripresa con lo stesso percorso e ardore; Vermicino-Frascati-Squarciarelli-Rocca Di Papa con arrivo al Santuario della Madonna del Tufo.
L’intenzione è quella di far crescere l’evento e trasformare la rievocazione storica in una vera e propria competizione, una “gara” con tanto di regolamento.
 
Luglio –Agosto 
In questi mesi si svolge l’estate Roccheggiana, con eventi e feste di intrattenimento e con concerti,   balli di gruppo e tanto divertimento. Molti gli appuntamenti inseriti nell’ambito stesso.
 
Mostra pittorica Murales
Si svolge il terzo fine settimana di settembre
Percorrendo i vicoli del Borgo antico, si possono ammirare i “Murales” ad opera di pittori e artisti locali. Da molti anni le opere abbelliscono il centro storico, le case e i vicoli. Una vera attrazione per i visitatori  che vengono accompagnati nel percorso con visite guidate in una galleria d’arte a “Cielo Aperto” ideata dal pittore maestro Miro Fondi. Oggi si contano molti murales che ogni anno aumentano di numero contribuendo alla bellezza artistica del centro storico.
 
La Sagra delle Castagne
Si svolge il terzo fine settimana di Ottobre
 
Una sagra dall’aria frizzante e profumata, dal sapore inteso della castagna locale,  la “Rocchicianella” piccola ma molto gustosa. Festa principe di Rocca di Papa arrivata alla 32° edizione, si ripresenta ogni anno ricca di sapori e di nuovi eventi.  Molte sono le offerte per chi decide di venire ad assaggiare le castagne cotte su grandi bracieri dislocati per le vie e in ogni angolo del paese. Le castagne sono accompagnate da un buon bicchiere di vino per riscaldare gli animi e l’aria fredda del mese di fine ottobre. Musica e gastronomia presso fraschette e cantine e tanto folklore per  i buon gustai  che decidono di immergersi nel precorso itinerante dai colori del bosco autunnale. Un appuntamento da non perdere!
 
 
OSPITALITA’:
 
 
Rocca di papa accoglie e si prende cura di tutti i visitatori, che intendano regalarsi “una gita fuori porta”, gustare sapori genuini e assaporare la bellezza sconfinata di un panorama suggestivo, che si affaccia come una terrazza su Roma, ma anche di quelli che desiderino soggiornare regalandosi una  vacanza, nelle incantevoli location del paese.
 
 
Dove mangiare:
 
 
Ristorante Osteria dei Colli
Via dei Colli, 17 - tel: 06 9496834
 
Ristorante Al Belvedere
Viale della Madonna del Tufo, 17 - tel: 06 9499052
 
Ristorante La Macchia di Rocca
Via rocca priora, 73 - tel: 06 9497852
 
Ristorante Alberobello
Viale della Madonna del Tufo, 5 - tel: 06 94749239
 
Ristorante Dei Laghi
km 11.500, V. DEI LAGHI - tel: 06 9496765
 
Ristorante La Longarina
Via dei Colli, 1 - tel: 06 949 5135
 
Ristorante Il Rifugio di Annibale
Via maschio delle Faete, 24 - tel: 06 94792150
 
Ristorante La Foresta
Via dei laghi, km. 12 - tel: 06 94749392
 
Ristorante Polentone
Via vecchia di velletri, 1 - tel: 06 94749252
 
Ristorante Il Guardianone
Via dei laghi, km 12.600 - tel: 06 9495252
 
Ristorante Il Giardino
Via delle barozze, 53 - tel: 06 9499938
 
Ristorante Antico Pantanello
Via rocca priora, 14 - tel: 06 9495191
 
Ristorante Vecchia Stazione
Via valle focicchia, 47 - tel: 06 9495151
 
Ristorante Il Sentiero
Via valle focicchia, 46 - tel: 06 9498655
 
Ristorante Al Panorama da Pepetto
Via ariccia, 2 - tel: 393 8231140
 
Ristorante Papillon
Via delle barozze, 39 - tel: 06 9499115
 
Ristorante Casale del Gusto
Via delle barozze, 70 - tel: 06 94792016
 
Ristorante Villa Fiorita
Via frascati, 254 - tel: 06 94749217
 
Ristorante Antico Pantanello
Via rocca priora, 14 - tel: 06 9495191
 
 
 
Dove dormire:
 
 
Bed and Breakfast La Locanda Dei Castelli
Via Campi di Annibale, 7 - tel: 06 949 4040
 
Hotel Villa Del Cardinale
Via dei Laghi, 7 km - tel: 06 94791100, 06 94792124
 
Hotel Angeletto
Viale della Madonna del Tufo, 32 - tel: 06 94749020
 
Hotel Polentone
Via Vecchia di Velletri, 1 - tel: 06 9474 9252
 
B&B Il Pantanello
Via Rocca Priora, 14 - tel: 06 9495191
 
Bed and Breakfast La Locanda Degli Olmi
Viale Enrico Ferri, 13 - tel: 06 94749517
 
Bed and Breakfast Chez Franca
Via delle Ortensie, 15/D-2 - tel: 06 9495657
 
Bed and Breakfast Il Mosaico
Viale Enrico Ferri, 61 - tel: 06 9498733
 
Rocca di Papa: A review
 
Rocca di Papa sits atop an extinct volcano, surrounded by chestnut woods, observing the countryside below, Rome and the distant sparkle of the sea from above. On its rocky sides old  houses are clinging, with smoking chimneys during winter and gleaming windows during spring and summer. The old town is a beating heart, full of rich, traditional and genuine smells emanating from the bakeries and cellars. In a small square, at the end of the main road, stands the majestic Cathedral of the Assunta (Cathedral of the Assumption), from there alleys and flowery lodges brunch out to the main square, where an ancient fountain is a meeting place for people of every age. 
In this naturalistic and traditional scenery the visitors can enjoy the beauty and uniqueness of Rocca di Papa: from ancient history, that left visible and viable proofs of our ancestors, to present history, the town is the stronghold of an enviable heritage, jewel of the Castelli Romani. 
The Regional Park of the Castelli Romani is based in Rocca di Papa, in Villa Barattolo (an Art Noveau style building), it is one of the oldest Parks in the region, protecting the vast woods of oaks, lindens, maples, chestnuts and the native fauna. This vast heritage offers to the sensitive visitor a wide range of leisure, in scenic and regenerating paths. 
At a distance of only 25 km from Rome, Rocca di Papa is a perfect stop from frenetic life, a pleasant place with a familiar atmosphere, welcoming visitors with good taste, who can appreciate the rich culinary offer from our restaurants and hotels. 
For fans of sports and the outdoors, for example, in the meadows of the township of Vivaro is located the “Centro Equestre Federale” (“Federal Equestrian Centre”), built for the Olympic Games of Rome 1960. 
There are many captivating places in Rocca di Papa, fulfilling the requests and expectations of every moods: from the Sanctuary of the Madonna del Tufo, built in 1592 by the villagers in memory of a miracle, to the Geophysical Museum and archaeological site of the old Fortress, towering over the town, from the Public Library to the ancient routes like the Via Sacra (Sacred Path) starting from Piazza di Vittorio and leading to the top of Mount Cavo and the ancient ruins of Jupiter’s Temple. 
Rocca di Papa is above all a perfect and natural refuge attracting into its embrace sportsmen and sportswomen, lovers of mountain biking, Nordic walking, horse riding, hiking and everyone who loves or wants long and healthy walks surrounded by nature. For several years already the city has organized many events that harmoniously  tie in together the slow and airy rhythms of walking to the sociality of “eating together”, like: the “Mangialonga”, the “Sagra delle Castagne” (“The Chestnut Festival”), and the festival “Ciambella degli Sposi”. All of these festivals and events have always been very popular for both visitors and residents. 
Staying and walking through the old town is like visiting an open air art gallery thanks to the murals painted by local artists. All of this reminds us of the words written about Rocca di Papa by important Italian cultural figures. They appreciated especially the warm character of the town’s inhabitants, a strong and generous population, like the fruit representing the city: the chestnut, enclosed externally by a prickly husk, but housing powdery softness and abundant vitality on the inside.
 
 

THINGS TO DO:
 
A holiday for everyone
The rich and varied environment of Rocca di Papa easily adapts itself to the needs of every visitor who wants to stay in a town near the Capital but far from its chaotic, metropolitan life. 
In a fresh and natural landscape Rocca di Papa offers different types of holiday: a relaxing holiday or one full of sports and activities, of culture and folkloristic and culinary tradition, of shopping of both typical and unique products and more commercial products. 
 
Excursions and guided tours
Picnics
Nordic Walking
Mountain biking
Horse riding
Art and culture
Shopping
 
 
HOLIDAY STYLES
 
Relaxing Holiday
Rocca di Papa is the perfect place for anyone who wants to give themselves some fresh air and relax from everyday life. The breath-taking landscapes and the good food contribute to please both body and soul. Parks with “quite zones” and free Wi-Fi are the most wanted places for whoever wants to read or relax outdoors.  All of this plus the residents’ hospitality and warm welcome.
 
Family Holiday
For anyone looking for un unforgettable experience with their family, the wooded slopes and green areas are easily accessible for walks and picnics. In autumn the rich undergrowth offers the rich flavours of mushrooms and chestnuts, and many easily accessible footpaths.
The welcome is warm and homely even in specialized hotels, mindful of the needs of every visitor, no matter their age, or in comfortable apartments that have a more homely feeling.
The range of accommodation is wide, immersed in tradition and peacefulness. Walking through the alleys of the old town, the heart of the town’s centre, breathing in the smells from the bakeries, making fantastic and sophisticated gastronomy, take the visitor back in time.
 
Lively Holiday
The mountain trails of Rocca di Papa are a wonderful offer for whoever loves sports, mountain biking, north walking, horse riding and trekking. All of these activities are well suited to the nature of the place and they offer different levels of difficulty. The proposed trails correspond to the visitor’s capabilities: beginner, amateur, or expert.
 
 
 
PLACES TO VISIT
 
Rocca Di Papa offers many different possibilities to its visitors, it is part of an historical and cultural circuit in constant turmoil: the town attracts archaeology, astronomy and art lovers (of both sacred art, literature and paintings).
The Geophysical Museum, located at the top of the town,  in the ancient Annibaldi Fortress, dating from the XIII century, has become an important didactic and archaeological location, especially regarding seismology and volcanology in the entire Lazio Region.
The chance to walk on the ancient Sacred Path is also a unique experience. The Path was used in ancient times by Emperors and warlords going to the temple of Lazio Jupiter, its ruins can still be seen and visited at the top of Mount Cavo.
For astronomy lovers the Astronomical Observatory “Fuligni”, in the township of Vivaro, is the perfect and a suggestive place to admire the sky.
For every fan of theatre or literature the town offers the  Civic Theatre and the Public Library, both active centres of cultural promotion.
Finally, located in various neighbourhoods of the town, the various ancient Churches are a powerful call for history and art history lovers.
 
 
Duomo dell’Assunta (Cathedral of the Assumption):
Active and principal parish of the town, it is located in a little square at the end of the Main Road. It was built between 1664 and 1754 on a project by Antonio Del Grande, collapsed in 1814 and rebuilt (1815-45) on a project by Domenico Palmucci. The Cathedral has a neoclassical facade of the Doric order, with side belfries, it has a Latin cross plan, with one nave. Inside are numerous artefacts of great artistic value… (info www.viviroccadipapa.it)
 
Chiesa del Crocefisso (Church of the Crucifix):
Located at the heart of the ancient hamlet it was the first parish in Rocca di Papa, built under Pope Urban XIII (1623-1644), even today it is an active parish, with a strong bond with the population. The church reached its peak at de beginning of the XVII century, as can be inferred by the artefacts and paintings that were kept there and later, in 1745, moved to the Assunta Cathedral. (info www.viviroccadipapa.it)
 
Santuario della Madonna del Tufo (Sanctuary of the Madonna del Tufo):
This Sanctuary is just outside the town centre and it is great and clear evidence of the people’s devotion: in 1490, a boulder (150 quintals) fell off from Mount Cavo and was about to hit a traveller: this man prayed to the Virgin Mary to save his life and the boulder stopped instantly, without hitting him. To show his gratitude the man built a little church there, placed the boulder inside and had Antoniazzo Romano paint the image of the Virgin on it. (info www.viviroccadipapa.it)
 
 
Chiesa del Sacro Cuore (Church of the Sacred Heart):
Built in 1998 on the plateau of Campi d’Annibale, it is an active and modern parish. It has a mono cusp façade and simple interiors, decorated by colourful vertical windows. In front of the church there is a statue of Pope John Paul II, who visited the town several times. (info www.viviroccadipapa.it)
 
The Medieval Fortress:
The Medieval Fortress is located at the top of the town, and it is clearly visible even from afar. It was built at the end of the XII century, under Pope Eugene III, and it had a primarily defensive role, until the middle of the XVI century, when Pope Paul III Farnese ordered its demolition. Saturday, May 7 2011, the archaeological site of the medieval fortress was officially opened.  (info www.viviroccadipapa.it)
 
The Geophysical Museum:
The Geophysical Museum is near the Medieval Fortress in a panoramic and dominant position over the town centre. Over the years it has become an important didactic and archaeological location, especially concerning seismology and volcanology.  (info www.viviroccadipapa.it)
 
Civic Theatre:
Today the Civic Theatre is a cultural reference for the people of Rocca di Papa, run by the ACS Association (Arts, culture and shows Association). The theatre opened on the 27 September 2007 and it was built, ex-novo, on the terrain that once hosted the municipal slaughterhouse. The building was designed by architect Santangeli. (info www.viviroccadipapa.it)
 
Via Sacra (Sacred Path):
The pavement of the Sacred Path sinuously meanders to the top of Mount Cavo. It is an ancient path, later paved by the Romans and called “Sacred” because it lead to the temple of Lazio Jupiter, where Latin holidays and small triumphs were celebrated. Today it is often visited by tourists and wayfarers, especially for the fascinating lodge that gives a sublime and romantic panoramic view of the Lakes of Albano and Nemi. (info www.viviroccadipapa.it)
 
Palazzolo Abbey:
Panoramic stop on the slopes of the town above Lake Albano. It was originally a little palace (Palatiolum) where Roman magistrates stopped before going to the Temple of Jupiter. It is a few kilometres away from the town centre. The old convent is very interesting (it is now a summer residence to the Venerable English College) with the beautiful church and panoramic view over the Lake and the Papal palaces. (info www.viviroccadipapa.it)
 
Le Grotticelle:
(between Barbarossa and Mount Faete)
These ancient Rocky Tombs have a particular an unique shape, and have many analogies with Neolithic tombs found in southern and insular Italy. There are especially two characteristic about these tombs that make us think: the access corridor shaped in the manner of a funnel (dromos) and the complete absence of the funeral quay inside the cells. (info www.viviroccadipapa.it)
 
 
UPCOMING EVENTS:
The cultural and natural beauties of Rocca di Papa contribute to lighten the various festivals. The “Sagra delle Castagne” (Chestnuts Festival) has been famous for several years, during this festival visitors can taste roasted chestnuts, a typical product, with a glass of good wine. There are also new festivals, like the “Festa della Ciambella degli Sposi” (“The Spouses’ Bun Festival”), the product it promotes has ancient roots, tied to wedding celebrations. 
Another event that has become famous over the years is the “Mangialonga”: a walk and tasting through the woods, with different paths every year.
In an ever welcoming atmosphere Rocca di Papa offers many entertaining events (folkloristic, gastronomic, artistic, sportive…).
 
La Mangialonga
It takes place in the middle of June
The participants are invited to walk through a naturalistic path with stops where they can enjoy good and typical food. “La Mangialonga” is an entire day dedicated to entertainment for everyone who loves nature, socializing and good food.
 
 
La Festa della Ciambella degli Sposi
It takes place on the third week of June
It is a new Festival, born of traditional folklore. It takes places in two days, with tastings of the ancient and traditional “Spouses’ Bun”, roadshows, music, serenades, a thematic photographic exhibition and various other exhibitions, all about varied aspects of marriage and weddings. There also is a parade in the city centre featuring models wearing wedding dresses (both new and old). Vintage cars also accompany the parade.
 
 
Patron San Carlo Borromeo 
It take place on the third Sunday of July
It is about the Patron Saint of the town, San Carlo Borromeo. Christians gather in prayer for mass and the procession, with the participation of the bishop of the diocese. The festivity continues with music from local bands, flag-wavers and dancing. The shops stay open for tastings of local products.
 
 
The Green Night
It takes place the third Saturday of July
It was created by a local writer, Maria Pia Santangeli; it is a night dedicated to culture, where local artists can show their art. It only takes places during the evening and the night, with torches lighting up the roads where photographic exhibitions, local crafts, gastronomy and shops decorated in green come to life. Both the public theatre and the public library are open to promote cultural events, such as concerts (of both classical and traditional music) or other cultural initiatives.
 
 
Re-enactment of the Vermicino-Rocca di Papa Race
It takes place on the third weekend of September
The first edition of this race was in 1921 and it was cancelled in 1965, the race was brought back after many years by the “Club Auto Storiche Rocca di Papa” (“Vintage Cars Club Rocca di Papa”). In the ‘50s it became an international race thanks to Francesco Santovetti’s contributions. Today the re-enactment follows the same route: Vermicino, Frascati, Squarciarelli and Rocca di Papa, the finish line being beside the Sanctuary of the Madonna del Tufo. The intention is that of transforming the re-enactment into an actual competition, as it once was.
 
 
July – August
During these months both the population and the tourists can entertain themselves with feasts and events, like concerts, group dances and much more. The events change every year.
 
 
Painting exhibition “Murals”
It takes place the third weekend of September
Walking through the alleys of the town it is possible to admire many Murals, all made by local painters and artists. For many years now this murals have embellished the alleys and houses of the Old Town and have become a real attraction for tourists, accompanied by tour guides in an open air art gallery, planned by master painter Miro Fondi. Every year new murals are made, and presented officially to the public on the third weekend of September.
 
 
The Chestnut Festival (La Sagra delle Castagne)
It takes place during the third weekend of October
A fragrant and crisp festival celebrating the local chestnut: the “Rocchicianella” small but very tasty. It is the most important festival in Rocca di Papa, at its XXXIV edition. The chestnuts are cooked on great braziers placed in various parts of the old town. The roasted chestnuts are accompanied by a glass of wine to warm the soul and shield against the crisp air of October. Music and gastronomy can be found in fraschette, cellars and stalls throughout the festival and the old town. 
 
 
WELCOME:
Rocca di Papa welcomes and takes care of every visitor who wants to taste genuine food and the endless beauty of an evocative landscape, and also to all those who would rather have a calm and relaxing holiday in the enchanting locations of the town.
 
 

RESTAURANTS:
 
Ristorante Osteria dei Colli
Via dei Colli, 17 - tel: 06 9496834
 
Ristorante Al Belvedere
Viale della Madonna del Tufo, 17 - tel: 06 9499052
 
Ristorante La Macchia di Rocca
Via rocca priora, 73 - tel: 06 9497852
 
Ristorante Alberobello
Viale della Madonna del Tufo, 5 - tel: 06 94749239
 
Ristorante Dei Laghi
km 11.500, V. DEI LAGHI - tel: 06 9496765
 
Ristorante La Longarina
Via dei Colli, 1 - tel: 06 949 5135
 
Ristorante Il Rifugio di Annibale
Via maschio delle Faete, 24 - tel: 06 94792150
 
Ristorante La Foresta
Via dei laghi, km. 12 - tel: 06 94749392
 
Ristorante Polentone
Via vecchia di velletri, 1 - tel: 06 94749252
 
Ristorante Il Guardianone
Via dei laghi, km 12.600 - tel: 06 9495252
 
Ristorante Il Giardino
Via delle barozze, 53 - tel: 06 9499938
 
Ristorante Antico Pantanello
Via rocca priora, 14 - tel: 06 9495191
 
Ristorante Vecchia Stazione
Via valle focicchia, 47 - tel: 06 9495151
 
Ristorante Il Sentiero
Via valle focicchia, 46 - tel: 06 9498655
 
Ristorante Al Panorama da Pepetto
Via ariccia, 2 - tel: 393 8231140
 
Ristorante Papillon
Via delle barozze, 39 - tel: 06 9499115
 
Ristorante Casale del Gusto
Via delle barozze, 70 - tel: 06 94792016
 
Ristorante Villa Fiorita
Via frascati, 254 - tel: 06 94749217
 
Ristorante Antico Pantanello
Via rocca priora, 14 - tel: 06 9495191
 
 
 
HOTELS & B&B:
 
 
Bed and Breakfast La Locanda Dei Castelli
Via Campi di Annibale, 7 - tel: 06 949 4040
 
Hotel Villa Del Cardinale
Via dei Laghi, 7 km - tel: 06 94791100, 06 94792124
 
Hotel Angeletto
Viale della Madonna del Tufo, 32 - tel: 06 94749020
 
Hotel Polentone
Via Vecchia di Velletri, 1 - tel: 06 9474 9252
 
B&B Il Pantanello
Via Rocca Priora, 14 - tel: 06 9495191
 
Bed and Breakfast La Locanda Degli Olmi
Viale Enrico Ferri, 13 - tel: 06 94749517
 
Bed and Breakfast Chez Franca
Via delle Ortensie, 15/D-2 - tel: 06 9495657
 
Bed and Breakfast Il Mosaico
Viale Enrico Ferri, 61 - tel: 06 9498733