Città metropolitana di Roma Capitale
MENU

Comune di Rocca di Papa

Patrimonio boschivo, presente e futuro di Rocca di papa: l’Amministrazione Comunale fa il punto

I boschi rappresentano una delle risorse principali della nostra Città, sulla quale è possibile fondare uno sviluppo saldo, sicuro e maggiormente orientato verso un’ottica di ecosostenibilità. Tutelare i nostri boschi, che vantano ben 1.400 ettari di superficie, è stata, è e continuerà a essere una priorità per questa Amministrazione Comunale. La centralità di detto patrimonio è infatti uno dei cardini del nostro progetto politico. Per questo, il Sindaco Veronica Cimino ha voluto dedicare un assessorato apposito, così da assicurare la dovuta continuità dell’azione amministrativa da lei stessa avviata. Ciò è dimostrato concretamente da risultati già conseguiti e altri per cui sono già state gettate le necessarie premesse. In questa occasione, vorrei illustrare il lavoro sin qui svolto in questi cinque mesi.

  • GESTIONE ECONOMICA DEGLI ALBERI DA TAGLIO: Da ottobre 2020, il Comune è riuscito a vendere il soprassuolo boschivo destinato all’utilizzazione silvicolturale (tagli boschivi)) di 10 particelle forestali, per un valore pari a oltre € 500.000 di entrante nel bilancio dell’Ente. Voglio sottolineare che tutte le particelle oggetto di taglio sono costantemente controllate dagli enti preposti e che il Comune comunica prontamente a chi di dovere le date di inizio e di fine taglio. Questo consente di avere un’informativa chiara sui tempi di taglio e permette di affidare in tempo congruo gli incarichi dei collaudi amministrativi. Sono proprio questi che attestano che i lavori siano stati eseguiti rispettando la flora e la fauna locale. È necessario proseguire con razionali interventi di gestione forestale, con lo scopo di mantenere questi boschi in un buono stato di conservazione, in modo tale che possano continuare a rappresentare una risorsa per il futuro. Per questo, quando si effettua il taglio finale periodico in cui si preleva tutta la massa, vengono lasciate sul posto solo un certo numero di piante (matricine o guide), proprio per consentire al bosco di crescere meglio.
  • GESTIONE FORESTALE SOSTENIBILE E CERTIFICAZIONE PEFC: È stato avviato il progetto di gestione forestale sostenibile. Per questo, siamo in contatto diretto e costante con la PEFC, prestigioso ente normatore per la gestione forestale sostenibile, riconosciuto da 55 nazioni a livello globale. Sarà un risultato storico per Rocca di Papa. Ottenendo tale certificazione, infatti, la nostra Città potrà spiccare nel panorama internazionale per la tutela della biodiversità, la conservazione forestale e le politiche di approvvigionamento. È importante ricordare che il materiale legnoso ritraibile dai boschi cedui certificati è particolarmente richiesto nei mercati mondiali e offre sicuramente maggiori opportunità di crescita e sviluppo per la nostra comunità.
  • PIANO DI SVILUPPO RURALE: Proprio stamane la Giunta ha deliberato di inoltrare apposita richiesta di finanziamento alla Regione Lazio (nell’ambito della misura 8.5.1 del Piano di Sviluppo Rurale) per la realizzazione di interventi di sfollo su oltre 20 ettari di bosco ceduo. Tali operazioni sono fondamentali, in quanto consentono di valorizzare a lungo termine il patrimonio boschivo. Inoltre, andranno a favorire la conservazione e la qualità legnosa dei nostri alberi, tra i più rilevanti e produttivi dell’intero panorama nazionale dei boschi di castagno da legno. Per gli elevati costi di gestione, queste sono pratiche purtroppo ormai desuete, ma che se svolte possono incrementare e dare un nuovo impulso alla selvicoltura del castagno da legno.
  • BONIFICA MICRODISCARICHE ABUSIVE: È stata avviata una nuova mappatura GPS delle microdiscariche abusive nei boschi, anche grazie alla collaborazione con le associazioni ambientaliste della zona. Questo permetterà di procedere alla loro puntuale bonifica, impiegando le risorse stanziate nel capitolo di bilancio relativo alle migliorie boschive, fondi accantonati con le entrate dei tagli dei boschi.
  • DRONI PER IL CONTRASTO AGLI INCENDI BOSCHIVI: La Regione Lazio ha riconosciuto un contributo pari a 37.820 euro al Comune di Rocca di Papa per l’acquisto di droni a seguito della richiesta inoltrata nel 2017. Questo progetto all’avanguardie è attualmente in corso di realizzazione e consentirà di monitorare costantemente le aree boscate di proprietà comunale attraverso un sistema di trasmissione di dati da remoto.
  • REGOLARIZZAZIONE PRATICA SPORTIVO-TURISTICA: È stato convocato un tavolo tecnico, coinvolgendo anche l’Ente Parco, per la regolarizzazione della pratica del downhill (già vietato da Regolamento di accesso ai boschi di proprietà comunale) e della presenza ciclistica in generale. Tutto ciò in nell’ottica di far divenire Rocca di Papa la “montagna di Roma”, come Ostia ne è il “lido”, per garantire la tutela del nostro patrimonio boschivo e incanalare nei giusti binari la domanda sportivo-turistica;
  • REGOLAMENTO DI ACCESSO AI BOSCHI COMUNALI: Si sta procedendo all’aggiornamento del Regolamento di accesso ai boschi di proprietà comunale, che vedrà al centro la tutela e il rispetto dei boschi, combattendo strenuamente il recupero illecito di legna nella proprietà comunale, diversa dal diritto di uso civico di legnatico.
  • PROMOZIONE TERRITORIALE-NATURALISTICA: È in fase di istruttoria la riproposizione di un programma di eventi di promozione territoriale (“Vivi Rocca di Papa”), per far conoscere le bellezze del nostro bosco e della nostra Città;
  • ALBO PROGETTISTI: L’albo degli agronomi e dei dottori forestali è in fase di aggiornamento, con l’inserimento di tre nuovi voci fondamentali: gestione forestale sostenibile, valutazione pericolosità alberature e viabilità forestale. Ciò testimonia la volontà dell’Amministrazione di puntare a un armonioso approccio a tali politiche boschive.
  • BORSA DI STUDIO SCIENZE FORESTALI: Abbiamo avviato i contatti per l’istituzione di una borsa di studio con l’Università della Tuscia per studiare l’annosa questione della cipollatura del castagno locale.

Sono stati mesi di attività intensa e i prossimi lo saranno ancora di più. La tutela e lo sviluppo del patrimonio boschivo è un obiettivo che richiede impegno costante, che questa Amministrazione porta avanti in modo prioritario e con l’orizzonte di un miglioramento continuo. Sono consapevole che la materia presenta alcuni aspetti complessi e proprio per questo sarà nostra cura aggiornare in modo tempestivo e preciso i cittadini anche su questo tema, perché occorre sempre tenere a mente la cosa più importante: il bosco di Rocca di Papa appartiene a tutti noi.

  • L’Assessore al Patrimonio Boschivo, Francesco De Santis