MENU

Comune di Rocca di Papa

Rocca di Papa. L’Amministrazione fa il punto sulla perimetrazione dei nuclei abusivi

L’Assessore all’Urbanistica: “Affidato incarico a un esperto in materia. Passaggio necessario per l’approvazione del PRG”

Il 9 agosto 2019, la Giunta Comunale ha proseguito il lavoro su uno degli aspetti più importanti di ogni comune, ovvero il Piano Regolatore Generale (PRG). Ha infatti deliberato un atto di indirizzo, con il quale chiede all’Ufficio Tecnico di provvedere, attraverso un incarico esterno, alla prosecuzione delle attività che porteranno alla conclusione dell’istruttoria per la variante generale al PRG, con la ricognizione urbanistica delle zone edificate sorte spontaneamente, da recuperare e rigenerare, così come auspicato dalla Regione Lazio. Si tratta, dunque, della perimetrazione dei nuclei abusivi.

È importante ricordare che l’Amministrazione Comunale nel 2017 conferì – di concerto con gli uffici comunali e soprattutto con quelli regionali – un incarico professionale mirato non alla stesura delle perimetrazioni, bensì all’individuazione delle procedure e degli adempimenti necessari per portare a conclusione l’approvazione della variante generale al PRG. Una pratica che da lungo tempo attendeva di essere ripresa e portata a termine. Quello del 2017, dunque, non fu un incarico ai sensi della L.R. n. 28/80 (inerente strettamente la perimetrazione dei nuclei abusivi).

Al termine di tale incarico, è stata prodotta una circostanziata relazione, nella quale emergeva la necessità di procedere alla ricognizione delle aree edificate e perimetrare i nuclei da recuperare e quelli sorti spontaneamente, in quanto le precedenti rappresentazioni grafiche delle perimetrazioni non furono portate a termine e poi furono anche ritirate dalle Amministrazioni precedenti.

Complessivamente, l’approvazione regionale della variante al PRG rappresenta un complesso lavoro, ma che costituisce un fondamentale strumento, utile soprattutto per aiutare tanti cittadini a risolvere pratiche edilizie bloccate. Inoltre, risulta necessario per gli uffici e l’Amministrazione Comunale per elaborare correttamente le risposte da fornire alla Procura e ai cittadini che hanno casi pendenti con la magistratura, soprattutto riguardanti pratiche di abuso edilizio.

Siamo tutti consapevoli della complessità e vastità della materia, ma per comprendere appieno come sta evolvendo la questione urbanistica nel nostro paese, occorre attenersi ai fatti concreti, chiedere informazioni direttamente all’Amministrazione e agli uffici comunali, evitando di farsi confondere da sirene elettorali e strumentali articoli di giornale, che fanno cattiva informazione per vantaggio politico o interessi personali.

Ad esempio, uno di questi professionisti della disinformazione non si cura neanche della gravità di affermare che l’ex-assessore all’urbanistica, l’arch. Barbara Barboni, si sia “portato via tutti i faldoni contenenti gli incartamenti” relativi alle perimetrazioni. Tali personaggi si rendono autori di pesanti diffamazioni, a cui possono e devono seguire procedimenti di carattere legale, sia per tutelare la dignità delle persone coinvolte, sia per fornire chiarezza ai cittadini sulle vicende che li riguardano da vicino.

Colgo l’occasione per rinnovare la mia stima e quella dell’intera Amministrazione Comunale nei confronti dell’ex assessore Barboni, che ringraziamo per il lavoro svolto a Rocca di Papa e a cui manifestiamo la nostra piena solidarietà per le infondate accuse rivoltale da taluni mezzi di stampa.

Nonostante gli eventi tragici che hanno colpito la comunità di Rocca di Papa e il contesto emergenziale che stiamo vivendo, l’Amministrazione Comunale prosegue con risolutezza e passione l’impegno preso con la cittadinanza. È nostro dovere continuare a rispondere alle esigenze del paese, attraverso un’attenta gestione del territorio e delle risorse pubbliche. Proseguiremo il nostro mandato elettorale e continueremo a dare concretezza al programma politico, con senso di responsabilità e competenza, valori che guidano la nostra azione quotidiana.

L’Assessore all’Urbanistica

Laura Zecchinelli